mirtazapina:-disturbi-legati-all’assunzione-del-farmaco-e-assistenza-infermieristica-correlata.

Mirtazapina: disturbi legati all’assunzione del farmaco e assistenza infermieristica correlata.

Mirtazapina: disturbi legati all’assunzione del farmaco e assistenza infermieristica correlata. Tutto quello che c’è da sapere!

La Mirtazapina è un farmaco anti-depressivo tra più usati in Italia.

Esso è di seconda generazione ed appartiene al gruppo di farmaci denominati NaSSA. Viene usato per il trattamento delle diagno si di depressione maggiore, disturbi d’ansia che vanno anche a colpire lo stato di sonno/insonnia e la sfera legata ai disturbi alimentari tra i quali possiamo nominare anoressia e bulimia.

Già precedentemente abbiamo trattato di questo farmaco, infatti per approfondire l’argomento vi invitiamo a leggere anche il nostro precedente articolo:

Mirtazapina: un potente antidepressivo con effetti ipnoinducenti.

La Mirtazapina può causare:

  • aumento dell’appetito e di conseguenza anche del peso corporeo;
  • sonnolenza o insonnia;
  • letargia;
  • artralgia;
  • mialgia;
  • emicrania;
  • secchezza delle fauci;
  • instabilità e tremori;
  • disturbi gastro-intestinali (nausea, diarrea, vomito, stitichezza);
  • esantema;
  • ipotensione ortostatica;
  • edemi e ritenzione idrica;
  • confusione mentale;
  • stato ansioso;
  • ecc…

A causa di queste alterazioni che può portare l’assunzione di tale farmaco si ha l’alterazione dei seguenti modelli funzionali, che l’infermiere di riferimento dovrà gestire:

  • Percezione e gestione della salute;
  • nutrizionale e metabolico;
  • eliminazione;
  • attività ed esercizio fisico;
  • riposo e sonno;
  • percezione di sé;
  • ruoli e di relazioni;
  • coping e di tolleranza allo stress.

Ogni paziente risulta diverso, quindi ogni bisogno viene espresso in modo diverso e deve essere trattato in base alle singole esigenze. L’infermiere di riferimento deve comunque prevedere a redigere un piano assistenziale diverso per ogni assistito.

Vi invitiamo a porre particolare attenzione in caso di gravidanza e/o in caso di allattamento. Approfondimento nel seguente link:

Remeron: indicazione, effetti collaterali e uso in gravidanza della Mirtazapina.

Per qualsiasi dubbio e perplessità sull’uso di questo farmaco vi invitiamo a prendere contatto con il vostro medico di fiducia.

 

L’articolo Mirtazapina: disturbi legati all’assunzione del farmaco e assistenza infermieristica correlata. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *