qualche-alternativa-a-google-play-store-e-agli-altri-market-blasonati

Qualche alternativa a Google Play Store e agli altri Market blasonati

In una società come quella attuale dove si è sempre più propensi all’hi-tech e allo sviluppo tecnologico, non c’è da stupirsi se l’industria delle applicazioni mobili sia in costante crescita. Sono oltre 2,7 miliardi gli utenti smartphone che ogni giorno scaricano o aggiornano ogni sorta di app a cui si aggiungono i quasi 2 miliardi di individui che utilizzano tablet e altri dispositivi su cui effettuare medesime operazioni.

Non sappiamo di preciso l’arduo lavoro che si cela dietro ogni applicazione e tuttavia, il compito degli sviluppatori è proprio questo: semplificare ciò che sarebbe troppo complicato per il fruitore medio. Esempo lampante di questo paradosso sono i raccoglitori di app come Play Store, il cui compito è proprio quello di rendere accessibili tutte le piattaforma senza avere competenze tecniche in merito all’installazione di eseguibili o file apk sui propri dispositivi.

Dati alla mano, solo l’anno scorso sono stati 130 miliardi le applicazioni scaricate da App Store e Google Play Store. Tuttavia, ci sono altre piattaforme dove è possibile scaricare qualsiasi tipo di app a seconda del proprio sistema operativo. Vediamone qualcuna insieme.

SharkApk

SharkApk è un giovane store per Android dove gli utenti possono trovare una vastissima gamma di applicazioni e di giochi periodicamente aggiornati; ogni applicazione offerta passa attraverso un controllo attento e accurato ed proprio questo il tratto distintivo del progetto: garantire download sicuri.

Spesso, i dispositivi vengono infettato da virus proprio durante il download di applicazioni fuorvianti; l’obiettivo di SharkApk.com è quello di eliminare la possibilità che gli utenti possano incappare in questo tipo di “tranelli”, garantendo massima sicurezza e privacy grazie a un sistema di rilevamento malware all’avanguardia.

La piattaforma è disponibile al momento nelle seguenti lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese e hindi ma la compagnia ha fatto sapere di voler incrementare il parco traduzioni per consentire agli utenti di tutto il mondo di valutare SharkApk come una delle migliori alternative ai market più blasonati.

F-Droid

Un’altra valida opzione è questo software che ripropone tutte le caratteristiche di un normale app-store, con la differenza di specializzarsi nel mercato dell’open source.

Graficamente accattivante, F-Droid rappresenta l’opzione giusta per tutti coloro che vogliono ampliare la propria scelta in merito ad App originali e non convenzionali. Su questo Store sarà semplice individuare programmi normalmente non disponibili sui market con licenza, spesso si tratta di app sperimentali e create da entità certamente non popolari.

C’è da dire, che per l’uso di F-Droid, è necessario sapere come installare un’app in formato Apk e quindi non è consigliatissimo per neofiti o per gli utenti che ignorano o non sono interessati ad approfondire questo aspetto del mondo informatico.

Adv

Photo of Mr. Red

Mr. Red

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e questo è quanto basta.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *